Chi è Lovers in the World

Chi siamo

Benvenuto su Lovers in the World, blog di viaggi di Martina e Jonathan, sognatori e viaggiatori, con la passione di scoprire e visitare posti del mondo sempre nuovi, con la voglia di viaggiare per sempre. Siamo esploratori, siamo il racconto dei nostri viaggi, ma siamo anche turisti, che camminano per le strade con il souvenir in mano del posto locale.

(altro…)


Mondo Placeholder
Mondo

Articoli recenti

Tenuta Mazzucchi Tarantino, Puglia

Tenuta Mazzucchi Tarantino è il B&B che abbiamo scelto per il nostro soggiorno in Puglia. Situato a pochi minuti di distanza dalla città di Gallipoli, in campagna in un area tranquilla e rilassante.

Il viale che conduce alla residenza è costeggiato da quattro ettari di ulivi, terra silenziosa rossa e da fichi d’india. La location è bellissima, qua potrete avere un senso di tranquillità e silenzio.

Ad accoglierci c’è Antonella, una persona davvero fantastica facendoci sentire subito a casa, grazie anche ai suoi ottimi consigli, che saprà farci vivere una vacanza salentina al top.

La masseria ospita poche stanze, questo garantisce una maggior tranquillità. Le stanze sono molto grandi e minimal, arredate con cura e con un’attenzione particolare ai dettagli, che si sposano con la bellissima location circostante. Siamo rimasti particolarmente colpiti dal bagno molto ampio e luminoso con una doccia di vetro, rendendo tutto molto raffinato.

La colazione è servita fuori sotto a un pergolato ombreggiato, sempre circondati da quelle terre tipiche pugliesi. Da assaggiare assolutamente il dolce tipico leccese, una vera delizia!

La notte riuscirete a vedere le stelle ascoltando il suono delle cicale, che cantano durante le calde serate d’estate. La permanenza in questo B&B è una vera coccola, consigliato a tutti i viaggiatori in cerca di relax a contatto con la natura, durante il loro viaggio nel Salento.

Verifica la disponibilità su Booking o tramite il Sito ufficiale (Clicca qui)

Booking.com

POTREBBE INTERESSARVI

I sapori e i colori della Puglia

Ostuni la città bianca

I trulli di Alberobello

La città di Otranto

La rinomata Gallipoli

Lecce, la Signora del Barocco

Le spiagge più belle della Puglia

Escursione fuori Tokyo: Kamakura

Per assaporare un po’ di tradizione giapponese, la gita fuori Tokyo a Kamakura è l’ideale. Siamo stati in dubbio fino all’ultimo momento se scegliere di recarci a Nikko o Kamakura, entrambe simili sotto certi punti di vista e proprio alla fine la scelta è caduta su Kamakura per un solo e semplice motivo: per andare a Kamakura da Tokyo occorre 1h circa, mentre Nikko il doppio. Perciò avendo in programma altri quartieri di Tokyo per quel giorno, abbiamo preferito guadagnare un po’ di tempo e averne di più a disposizione per vedere anche altro.

Cosa vedere a Kamakura

Kamakura non è solo il Grande Buddha, ma molto più, l’itinerario che abbiamo organizzato ti permetterà di vedere gran parte di questa incredibile località.

PRIMA FERMATA: KITA KAMAKURA

Perciò recatevi di buon ora alla mattina alla stazione di Tokyo e con il JRP prendete la linea JR Yokosuka Line che farà tappa a Kita-Kamakura.

La sensazione appena si giunge a Kita Kamakura è un senso di pace e cura dell’ambiente, la fitta vegetazione circostante vi acompagnerà durante tutto il cammino. Qui la grande città è solo un ricordo e nonostante siano presenti alcune gite di scolaresche, il silenzio è impeccabile.

Dalla stazione ferroviaria seguite i cartelli che indicano il vicino tempio zen Engakuji e il tempio Tokeiji. Si trovano uno di fronte all’altro attraversando i binari ferroviari, il principale è il tempio Engakuji, uno dei più importanti templi zen del Giappone. Il tempio rende onore ai soldati giapponesi e mongoli, che ne tentarono l’invasione nel 1282.

  • Tempio Engakuji: costo 300 yen – orario 8.00:17.00 (fino alle 16.00 da novembre a marzo)
  • Tempio Tokeiji: costo 200 yen – orario 8.30:17.00

SECONDA FERMATA: KAMAKURA

Dopo aver fatto tappa alla prima fermata, recatevi nuovamente alla stazione ferroviaria di Kita Kamakura e prendete il treno diretto a Kamakura; in 5 minuti sarete arrivati a destinazione.

A differenza della prima tappa, qui il clima si fa più vivo, sarete accolti dalle famose vie dello shopping Komachi-dori e Dankazura, ricche di botteghe e ristoranti. Qui potete fare una pausa ristoro e vi segnaliamo la tipica pasticceria Fujiya. Spesso in Giappone vedrete la faccia di Peko-ohan, la bambina con le codine che si lecca le labbra. E’ proprio la mascotte di questa pasticceria, dove vi proporranno la tradizionale torta di panna e fragole.

Terminata la pausa a piedi fino al santuario Tsurugaoka Hachimangiu, il più importante santuario di Kamakura, dedicato al dio Haachiman, protettore della famiglia Minamoto e dei samurai.

Se avrete ancora del tempo, recatevi anche al santuario Sasuke Inari, un luogo incantato e pieno di mistero, circondato dalla vegetazione dove circolano diverse leggende che affascinano i turisti.

  • Tsurugaoka Hachimangiu: costo FREE- orario 5.00:21.00 
  • Sasuke Inari: costo FREE – orario 24h su 24h

TERZA FERMATA: HASE

Tornate nuovamente alla stazione e questa volta prendete l’eletric railway Enoden, un tram che vi porterà direttamente alla stazione di Hase. Da qui prendete la direzione che volete per raggiungere i diversi siti di interesse. Senza dubbio non potrà mancare la visita al Grande Buddha (Daibutsu), una statua in bronzo alta 13,35metri, la seconda statua più alta in bronzo del Buddha in tutto il Giappone, superata da quella di Nara al tempio Todaiji.

Un’altra tappa imperdibile è il tempio Hasedera, famoso per la statua di Kannon, la dea della misericordia, alta 9,18 metri, raffigurata con undici teste, ognuna delle quali rappresenta una caratteristica della dea. Il tempio è circondato da un percorso di laghetti e agoli zen e una vista panoramica sull’oceano.

  • Grande Buddha : costo 200 yen – orario 8.00:17.30 (fino alle 17.00 da ottobre a marzo)
  • tempio Hasedera: costo 300 yen – orario 8.00:17.0 (da marzo a settembre)

Per il rientro a Tokyo basterà fare il giro contrario, prendere di nuovo la Enoden Line fino alla stazione di Kamakura, poi prendete la linea ferroviaria JR Yokosuka o la JR Shonan Shinjuku e tornerete alla stazione di Tokyo.

POTREBBE INTERESSARTI

D’intorni di Tokyo: Hakone, gita in giornata

Itinerario Giappone, la terra del Sol Levante

I mille usi del Matcha

Come ci organizziamo per il viaggio in Giappone

Padova, cosa fare e vedere

In una prima domenica d’estate, quando l’afa e il sole non sono ancora al culmine, decidiamo di visitare la splendida città di Padova. Questa città ricca d’arte, cultura e storia ha molto da offrire ai visitatori che si recano per la prima volta, definita per l’appunto la città del Santo. Padova è una di quelle città che è possibile visitare in un solo giorno, dedicando il tempo ai punti principali, ma se doveste avere più giorni avrete modo di approfondire meglio la vostra visita.

 Cosa vedere e fare a Padova?

LA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI

La Cappella degli Scrovegni è uno degli edifici principali e più importanti di Padova, considerato un vero gioiello; al suo interno infatti è possibile vedere alcuni degli affreschi di Giotto.
La visita al suo interno dura circa 30 minuti, la quale potrete accedere alla sala di compensazione dove viene proiettato un video sui monumenti padovani e alla Cappella vera  e propria. Da qui potete osservare gli affreschi di Giotto , contemplando la sua vera bellezza.

LA CHIESA DEGLI EREMITANI

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo nonostante abbai subito diversi danni durate la seconda guerra mondiale e all’apparenza sembra spoglia, è una tappa molto interessante. Approfittate dell’ingresso gratuito per fare una breve visita.

PIAZZA DEI SIGNORI E LA TORRE DELL’OROLOGIO

Altra piazza molto suggestiva è Piazza dei Signori, divenuta oggi la piazza degli incontri, della gioventù, dove è possibile fermarsi e fare un aperitivo in uno dei tanti locali presenti. In fondo alla piazza noterete il Palazzo del Capitanio, mentre al centro si trova la Torre dell’Orologio, uno dei più antichi d’Europa. Anche in questo caso è possibile visitare la Torre dell’Orologio al suo interno.

IL DUOMO (CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA) e IL BATTISTERO DEL DUOMO

La Cattedrale di Santa Maria Assunta, ovvero il Duomo di Padova, fu progettato da Michelangelo. Nonostante sia molto più semplice e umile, è uno degli edifici più importanti di Padova, un luogo elegante e raffinato.

Il Battistero del Duomo di Padova è altrettanto meraviglioso, con i suoi affreschi che decorano le pareti e la cupola.

PRATO DELLA VALLE

Questa bellissima piazza, detta Prato della Valle è la piazza più grande d’Italia. Un canale ornato da statue raffiguranti personaggi celebri del passato, circonda il prato che si trova all’interno. Qui nelle giornate soleggiate, troverete gruppi di ragazzi e famiglie distesi sull’erba a fare picnic e artisti di strada che si esibiscono. Sullo sfondo della piazza si può notare la Basilica di Santa Giustina.

LA BASILICA DI SANT’ANTONIO

La Basilica di Sant’Antonio, oppure “Basilica del Santo”, è una delle tappe fondamentali, tanto da richiamare ogni anno milioni di pellegrini. La facciata esterna, dallo stile romanico e gotico, appare bella ed armoniosa. L’interno è ancora più spettacolare, ricca di decorazioni e ornamenti, inoltre questa basilica custodisce le spoglie del frate francescano.

PIAZZA DELLE ERBE, PIAZZA DELLA FRUTTA E IL PALAZZO DELLA RAGIONE

Abbiamo adorato queste piazze, Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta, dove per secoli sono state il centro commerciale della città. Separate dal maestoso Palazzo della Ragione, dove è possibile visitare il suo interno e il porticato, dando una visuale dall’alto di tutta Piazza delle Erbe. In queste piazze ancora oggi sono presenti delle vecchie botteghe di mercanti tradizionali, e troverete molti punti ristoro dove fare tappa.

COSA MANGIARE

Padova non è solo arte e cultura ma una città ricca di gastronomia, negozi e botteghe. Se cercate uno dei piatti tradizionali padovani sceglite la Millefoglie, tre sottili strati di sfoglia e una morbida crema, è davvero spettacolare.

Se cercate qualcosa di più giovanile e particolare, fermatevi da Ruggi a prendere un Bubble Tea. Non sapete cos’è un Bubble Tea? Allora lo dovete proprio provare.

TI POTREBBE INTERESSARE

Arquà Petrarca in giornata

Perché andare Venezia, le cose da fare e vedere

Le migliori destinazioni per una proposta di matrimonio

Treviso, se la vedi te ne innamori

Festival delle Mongolfiere 

 

Seguici su Instagram

VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
error: Content is protected !!