Aldilà del ponte…Brooklyn

VIAGGIO DI MARTINA E JONATHAN

 

ECCO IL NOSTRO ITINERARIO

  • CAMMINATA AL PONTE DI BROOKLYN
  • CONEY ISLAND
  • BROOKLYN BOTANIC PARK (Indirizzo: 900 Washington Av)

Orari: Martedì – Venerdì: 8.00 – 18.00

Sabato – Domenica: 10.00 – 18.00

Prezzo: Ingresso 10$

  •  BROOKLYN BRIDGE PARK
  •  STATE ISLAND FERRY (Traghetto per State Island)   

Costo: Gratuito

Distanza e Durata : 8,4 Km – 25 minuti

Partenza: il molo South Ferry , vicino a Whitehall Circle, la punta meridionale di Manhattan nei pressi di Battery Park

Arrivo : State Island approda a St.George Ferry Terminal su Richmond County

 

 

 

LA NOSTRA ESPERIENZA A BROOKLYN

Manhattan ha moltissimo da offrire, ma pensiamo che anche Brooklyn non sia da meno, così abbiamo deciso di trascorrere un intero giorno in questo quartiere. Per vivere al meglio questa esperienza, abbiamo deciso di attraversare tutto il ponte a piedi (circa 2,30 km), da Manhattan a Brooklyn, potendo ammirare lo skyline allontanarsi alle nostre spalle. Il ponte è strutturato con una zona pedonale e ciclabile sopraelevata e una parte per gli automezzi. La prima zona è suddivisa da una linea bianca, che definisce i due differenti spazi, per non creare intoppi ai ciclisti; se per sbaglio finite nella zona sbagliata, potreste essere richiamati con toni un po’ accessi. Il panorama toglie il fiato, i grattacieli riflettono i raggi solari, creando un effetto a specchio con i traghetti che passano sotto di noi. Che spettacolo!

Attraversiamo il ponte e ci dirigiamo verso Brooklyn Heights, una fantastica oasi verde che si trova lungo il litorale del fiume East River, proprio di fronte a Lower Manhattan, potendo gustare al meglio lo Skyline; l’ideale per scattare qualche foto. Brooklyn si presenta come un quartiere molto amabile, è animato da un’atmosfera d’altri tempi, grazie alle antiche Chiese, i viali alberati, ai suoi palazzi edificati con i tipici mattoni rossi. La tranquillità del luogo, appena dopo il ponte di Brooklyn, fa da contrasto con il caos della vita di Manhattan, tutto appare molto più tranquillo, sicuramente è un’ottima zona dove poter vivere, specialmente se la vista è Manhattan. Appaiono come due mondi opposti, ma poco distanti tra loro, divisi solo da un Ponte.

Dopo aver assaporato il momento, cerchiamo la prima stazione metro più vicina, per dirigerci all’estremo sud, a Coney Island.

Leggi di più: I colori di Coney Island

Nel pomeriggio ci dirigiamo al Brooklyn Botanic Garden. L’entrata nei giorni di martedì è gratuita, e fortunatamente oggi è proprio martedì. Questo giardino è un parco immenso, un’oasi naturale di pace e armonia, ricco di vegetazione e fiori di ogni tipo. La parte più caratteristica è quella dedicata al Giappone, riproducendo i giardini zen, con bonsai, tartarughe, carpe rosse, e un tori posto in mezzo ad un lago, così da poter respirare e percorrere al meglio il fascino della culture orientale. Se siete in zona Brooklyn, consigliamo una visita presso questo giardino, ne varrà sicuramente la pena.

Essendo ormai tardo pomeriggio, decidiamo di ritornare a Brooklyn Heights per assistere al crepuscolo e lo skyline accendersi. Rimaniamo per 3 ore seduti con fotocamere posizionate sui cavalletti, scattando ogni tanto, per immortale i raggi del sole, che lentamente, si nascondono dietro ai grattacieli, risaltandone la silhouette. Appena cala il buio, ogni luce di ogni palazzo, s’accende, dando vita a un panorama unico. Siamo sempre stati abituati a vedere quest’immagine tramite cartoline o in televisione, ed ora, vivere questo momento in prima persona, ci appare quasi surreale. Il tempo scorre davvero veloce, decidiamo di passare l’ultima sera a New York, con un giro in traghetto.

Dopo cena ci dirigiamo a State Island Ferry, a sud della penisola, dove ogni mezz’ora un traghetto partirà da Manhattan e arriverà a State Island, e viceversa. Questo traghetto è stato idealizzato per i pendolari, in maniera totalmente gratuita. Nonostante il freddo e il vento che soffia forte, è senza dubbio una delle serate più romantiche che abbiamo trascorso. I giganti di cemento sono completamente illuminati e lentamente ci allontaniamo, avvicinandoci alla Statua della Libertà, anch’essa illuminata, risaltando nel buio dell’oceano. A bordo si possono ben distinguere gli americani, vestiti eleganti pronti per andare in qualche locale serale a Manhattan, e i turisti come noi, che nonostante le basse temperature, resistono per poter scattare delle belle foto all’esterno dell’imbarcazione. Il tour in traghetto dura circa un’ora, ed è ormai mezzanotte, una volta arrivati nuovamente Manhattan torniamo al nostro hotel, stanchi ma eccitati per tutte le emozioni provate.

POTREBBE INTERESSARTI

Itinerario di 6 giorni a New York

Le 10 foto migliori di New York

Shopping a New York

I colori di Coney Island

Il meraviglioso mondo di Central Park

Empire State building o Top of the Rock?

New York, Giungla di cemento dove i sogni diventano realtà

Indicazioni aeroporto- metro NYC

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Top
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
error: Content is protected !!