Acquario di Genova

DI MARTINA E JONATHAN

 

-Quando andare-

Una visita a questo meraviglioso acquario è consigliato, se possibile, evitate i fine settimana. Essendoci maggior influenza, avrete meno tempo per guardare con attenzione ogni vasca, trovandovi a dover sgomitare per trovare uno spazio.
Se proprio non avete altra possibilità che andare durante il fine settimana, vi suggeriamo di arrivare prima delle 11:00

-Quanto tempo occorre per visitare l’Acquario?-

Il tempo di visita consigliato è di 2 ½. Noi abbiamo impiegato più ore, perché siamo rimasti seduti a guardare le vasche e ad ascoltare qualche spiegazione di esperti che incontravamo in qualche aerea.

Sotto l’acquario è presente un’area pic-nic, se volete portarvi dei panini da casa. Proprio sotto l’acquario si trovano dei bar dove è possibile acquistare della focaccia genovese a prezzo contenuto.

L’acquario è aperto 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno. L’orario esatto di apertura dipende dal periodo dell’anno.Vi consigliamo di cercare l’orario esatto sul sito dell’acquario per verificarne l’apertura il giorno specifico in cui volete andare.

-Il costo del biglietto dell’Acquario-

24€ adulti (dai 13 anni in su)
15€ bambini (dai 4 ai 12 anni)
Gratis bambini da 0 a 3 anni

La nostra esperienza

Siamo stati più volte in visita a questo meraviglioso acquario, apprezzandolo ogni volta sempre di più. L’acquario di Genova è il più grande di Italia, secondo in Europa solo a quello di Valencia. Chiunque ne ha sentito parlare, una visita è assolutamente consigliata, soprattutto se siete con i vostri bimbi. Con i suoi 10000 metri quadri di spazio, più di 70 vasche e più di 600 specie di pesci e creature di acqua dolce, l’acquario di Genova è proprio affascinante, chiunque ne rimarrebbe colpito.

Il percorso inizia nella nuova sala, il Pianeta Blu, dove si assiste alla proiezione di uno spettacolare video, trasmettendo immagini a tema marino, lasciando un messaggio di solidarietà verso l’importanza del mare. Si prosegue poi nelle Grotte murane, vasche dove sono presenti le murene e un polpo, che spesso passa inosservato a causa dell’imponenza della vasca delle murene.

Una delle tappe fondamentali è quella delle foche, recuperate in are dopo essersi perse o abbandonate. Questa vasca è visibile anche dal piano superiore, avrete così diverse prospettive. Non dimenticate di far visita ai buffi pinguini, a noi personalmente fanno molto ridere, sono animali così carini ma buffi. La vasca a loro dedicata può essere vista da diverse angolazioni girandoci attorno.

L’attrattiva principale è senza dubbio il Padiglione Cetacei. Consiste in quattro vasche a cielo aperto che ospitano delfini. Il padiglione permette di vedere questi splendidi esemplari su due livelli. La parte inferiore ospita un tunnel con pareti in vetro, che permettono di osservare i delfini da una prospettiva subacquea. Quest’aerea è decisamente il pezzo forte di tutto l’acquario.

Successivamente si entra nella zona del Padiglione Biodiversità, con la sua vasca tattile, dove è possibile accarezzare alcuni esemplari di razza.

Un’area molto interessante è quella della foresta tropicale, un ambiente con un’elevata biodiversità, dove sono ospitate rane, testuggini, pesci e gechi, e una ricca vegetazione, con oltre 150 piante tropicali.

La sala delle meduse è una delle nostre preferite, così colorata e così attraente. Uno spettacolo incredibile da vedere!

E’ presente un Padiglione Biodiversità, dedicata una sezione al mondo dei rettili, degli anfibi e di serpenti ritrovati. L’area ospita inoltre anche rettili provenienti da diverse zone africane e la vasca dedicata alle tartarughe. Purtroppo questo padiglione non ci siamo soffermati molto, l’immensa paura dei serpenti ha bloccato Martina, uscendone il prima possibile. Peccato per le tartarughe, quelle ci piacciono molto.

A pagamento è possibile poi visitare il giardino tropicale “Un battito d’ali” ovvero un ambiente che riproduce una foresta centroamericana dove si possono osservare piante tropicali, uccelli, anfibi, rettili e naturalmente colorate farfalle.

Di recente hanno costruito un aera a parte, la visita della biosfera, una sfera di vetro che ospita fauna e flora tropicali, con animali liberi. Purtroppo non siamo riusciti ad andare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
VIAGGIA CON NOI! iscriviti alla nostra newsletter e ti invieremo gli aggiornamenti e consigli dei nostri Viaggi. Inoltre riceverai subito i codici sconto su alcuni Brand con cui collaboriamo
error: Content is protected !!